Indietro

Rissa in campo, maxisqualifica a Favarin

Giancarlo Favarin

Il tecnico della Lucchese Giancarlo Favarin è stato squalificato per cinque mesi dopo la rissa scoppiata al termine della partita con l'Alessandria

ROMA — Il tecnico della Lucchese, Giancarlo Favarin, è stato squalificato fino al 30 giugno 2019 dal giudice sportivo della serie C, dopo la rissa scoppiata al termine della partita pareggiata con l'Alessandria.

Squalificato fino al 30 giugno: è questa la decisione del giudice sportivo della Lega Pro, Pasquale Marina, per l'allenatore della Lucchese Giancarlo Favarin, che domenica durante la gara con l'Alessandria ha colpito con una testata il vice allenatore della squadra Piemontese, Gaetano Mancino che invece è stato fermato per due giornate.

"Favarin - si legge nel comunicato della Lega pro, è stato squalificato - per aver proferito durante la gara espressioni blasfeme; per aver invitato un proprio calciatore a "spaccare le gambe" ad un avversario; allontanato dall'arbitro iniziava una polemica verbale con un tesserato della squadra avversaria al culmine della quale colpiva quest'ultimo con una violenta testata al volto facendolo cadere a terra". 

Mancino è stato invece squalificato "per comportamento offensivo e provocatorio verso l'allenatore della squadra avversaria durante la gara".

Queste le parole di Giancarlo Favarin: “Ho sempre creduto nel calcio quale volano di principi e di valori per i quali ho sempre e comunque mantenuto atteggiamenti e comportamenti sani. Per questo motivo, oggi, sono a chiedere scusa a tutti, avversari, tifosi e società per l’episodio di ieri grave ed ingiustificato, che nulla ha a che fare con il calcio e con lo sport.

"Nonostante stessi vivendo un momento di particolare stress nervoso, per i mesi vissuti con difficoltà e per le provocazioni subite dall’inizio della partita, mai e poi mai questo malaugurato episodio, di cui mi assumo ogni responsabilità, avrebbe dovuto verificarsi”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it