Indietro

Maxi sequestro di droga pagata con i bitcoin

Stroncato traffico internazionale di droghe di tutti i tipi, dall'ecstasy alla marijuana, pagate in criptovalute e inviate tra i giochi per bimbi

LUCCA — Dall'ecstasy alla marijuana, passando per l'Lsd e la ketamina: droghe pesanti spacciate sul darkweb di internet, il web nascosto usato per traffici illeciti, pagate con i bitcoin e le criptovalute (che garantiscono l'anonimato) e inviate nascoste in pacchi contenenti giochi per bambini.

Il traffico internazionale di droga, tra l'Olanda, l'Italia e la Germania, è stato stroncato dai carabinieri di Lucca in collaborazione con il reparto di Olbia e il nucleo cinofili di Firenze. A finire in manette tre ucraini, uno di loro residente in lucchesia. I tre attraverso una rete di contatti avrebbero smerciato ingenti quantitativi di ecstasy, chetamina, metadone, Lsd, hashish e marijuana.

Tutto è iniziato con un sequestro di oltre 600 pastiglie di ecstasy all'aeroporto di Francoforte, ma nel corso delle indagini ne sono state sequestrate 10.000, mezzo chilo di cocaina e altre sostanze come chetamina e Lsd. 

I narcotrafficanti riuscivano a ricreare fedelmente le confezioni di prodotti in vendita sul mercato dove nascondevano la droga e poi la inviavano al cliente con ditte di spedizione.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it