Indietro

E' morto l'uomo che si è dato fuoco per lo sfratto

L'uomo che ieri si è dato fuoco quando ha ricevuto lo sfratto è deceduto questa mattina all'ospedale di Cisanello. Troppo gravi le ustioni riportate

ALTOPASCIO — Era arrivato all'ospedale di Cisanello in condizioni disperate e questa mattina è deceduto per le gravi ustioni riportate. L'uomo, un brasiliano di 41 anni, si era dato fuoco ieri ad Altopascio quando ha ricevuto l'esecuzione di sfratto dall'appartamento dove abitava (vedi articolo collegato). 

Un gesto estremo che non gli ha lasciato scampo. L'uomo era ricoverato nel Centro grandi ustionati dell'ospedale di Pisa con bruciature sull'80% del corpo e questa mattina è spirato.

Tutto è accaduto in pochi minuti ieri ad Altopascio, in corte Panattoni. Quando gli è stata notificata l'esecuzione di sfratto, l'uomo sarebbe rientrato in casa e si sarebbe cosparso di un liquido infiammabile per poi darsi fuoco. Le fiamme si sono propagate e l'incendio ha distrutto e danneggiato l'appartamento in cui viveva. L'uomo, che nel frattempo si era trascinato fuori casa, è stato soccorso dai vicini. Poi la corsa in ospedale.

Parte della palazzina è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it