Indietro

Nell'autosalone c'era un'officina clandestina

Dopo un controllo dei carabinieri per il titolare è scattata una sanzione di oltre 15mila euro e il sequestro di attrezzature e alcuni veicoli

CAPANNORI — Chiusa un'autofficina irregolare all'interno di un autosalone. I carabinieri hanno scoperto l'attività irregolare in seguito ad alcun controlli.

Per il titolare è scattata una contravvenzioni di natura amministrativa per oltre 15mila euro, oltre al sequestro della strumentazione connessa all'attività.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, infatti, all'appello mancherebbero la comunicazione di inizio attività e l'iscrizione nel relativo registro delle imprese.

Al momento del controllo erano in riparazione due autovetture. Inoltre, su un totale di circa 30 auto usate messe vendita, cinque non erano state assunte in carico e non iscritte dal commerciante nel relativo registro delle operazioni. Altre nove, sebbene riportate, erano tenute parcheggiate lungo la pubblica via, ma prive della prevista copertura assicurativa obbligatoria e quindi sottoposte a sequestro. 

Ulteriori accertamenti sono in corso da parte dei militari della stazione dei carabinieri forestali di Capannori per le violazioni di natura ambientale connesse allo smaltimento dei rifiuti speciali prodotti nell'attività di autoriparazione

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it