Indietro

Uno sportello d'ascolto dedicato alle donne

Lo gestirà l’associazione La Luna Onlus insieme all’amministrazione comunale. Le attività inizieranno il 1 luglio

ALTOPASCIO — Uno sportello d'ascolto dedicato alle donne gestito dall’associazione La Luna Onlus, insieme all’amministrazione comunale. E' quello che aprirà i battenti nei locali di via Marconi, al civico 27, nella sala polivalente del centro di Altopascio, a partire dal 1 luglio.

"Sarà l’unico sportello di ascolto per donne attivo nella Piana oltre a quello di Lucca" sottolinea il Comune in una nota. Ad inaugurarlo il sindaco Sara D’Ambrosio, l’assessore al sociale, Ilaria Sorini e le referenti dell’associazione La Luna Onlus - centro antiviolenza, Daniela Caselli (presidente) e Chiara Allegrini (responsabile del centro di ascolto e antiviolenza). Sono loro, infatti, ad aver proposto all’amministrazione comunale, nell’ambito della conferenza zonale della Piana e attraverso l’utilizzo di fondi regionali, l’idea di attivare lo sportello, che verrà gestito dall’associazione, punto di riferimento locale, regionale e nazionale per il contrasto e la prevenzione rispetto ai temi della violenza sulle donne, attraverso attività di gruppo e individuali.

"Un territorio di confine, quello di Altopascio, a cavallo tra province diverse e quindi, proprio per questo motivo, baricentrico, capace cioè di attrarre persone provenienti anche da altri comuni. È proprio questo  - sottolinea l'amministrazione- uno dei punti di forza dello sportello di ascolto, che non solo sarà più vicino e più facilmente raggiungibile per le cittadine di Altopascio, ma permetterà anche alle donne dei paesi confinanti di recarsi con maggiore semplicità al centro".

Le attività, completamente gratuite, inizieranno il 1 luglio e saranno articolate in due momenti distinti: il primo, ogni lunedì dalle 16 alle 18, riguarda incontri ed eventi da organizzare e vivere in gruppo, dalla proiezione di film a laboratori pratici, dalle presentazioni di libri ai confronti pubblici su tematiche varie e trasversali, che hanno a che vedere con la relazione con se stesse, la gestione del conflitto, l’essere donne, madri, lavoratrici, il rapporto con i figli; il secondo, invece, è lo sportello di ascolto vero e proprio, quindi personalizzato, aperto ogni sabato dalle 9.30 alle 12.30, al quale si accede su appuntamento, telefonando al numero unico 0583.997928.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it