Indietro

Rimosse 20 tonnellate di scarti tessili

Avviate le operazioni di bonifica a Marginone, dove due anni fa era stata scoperta una maxi discarica abusiva a cielo aperto

ALTOPASCIO — Maxi discarica abusiva a Marginone, una montagna di quasi 20 tonnellate di scarti tessili scaricati su un terreno agricolo, non esiste più.

Ieri mattina l’ufficio ambiente del Comune ha avviato le operazioni di pulizia e bonifica dell'area dove due anni fa era stata scoperta la maxi discarica abusiva a cielo aperto.

"Un grave caso di abbandono di rifiuti venuto alla luce grazie all’attività ispettiva della Municipale -sottolinea il Comune- che intervenne tempestivamente per porre l’area sotto sequestro e avviare le indagini per risalire agli autori dell'abbandono per il quale è scattato un procedimento penale".

 “Un atto vergognoso e criminale – commentano il sindaco Sara D’Ambrosio e l’assessore all’ambiente, Daniel Toci –, una vera e propria ferita per Marginone, che oggi trova finalmente un po’ di giustizia. Due anni fa dichiarammo che avremmo fatto tutto il possibile per risalire ai responsabili e così è stato: già dopo pochi giorni la Municipale risalì ai responsabili materiali dell’abbandono, individuati grazie anche al sistema di videosorveglianza watch-dog installato sui punti di accesso al territorio comunale, e anche all’azienda tessile da cui era partito il camion di rifiuti. Dopodiché è stato svolto il processo e qualche giorno fa l’area è stata dissequestrata e ci siamo attivati subito per pulire il terreno, eliminare i rifiuti e ripristinare una situazione di legalità: agli autori di questo reato penale manderemo l’ingiunzione di pagamento per tutte le attività di bonifica eseguite. La nostra è una battaglia di civiltà che non ci stancheremo di portare avanti: non ci fermeremo nell’azione di individuazione, prevenzione e sanzione nei confronti di tutti coloro che abbandonano rifiuti sul nostro territorio”.

Sulla stessa linea il commento di Sergio Sensi, presidente del consiglio comunale di Altopascio e referente della frazione di Marginone. “Quella di oggi è una bella giornata: giustizia è stata fatta - spiega -. Invito i cittadini a continuare nell’opera di controllo e monitoraggio del territorio e a proseguire con le segnalazioni che finora sono state un contributo eccellente alla lotta contro l’abbandono dei rifiuti”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it